Malloreddus alla campidanese

Altre viste

Malloreddus alla campidanese

Disponibilità: Non disponibile

Malloreddus alla campidanese
Descrizione

Dettagli

I malloreddus (o gnocchetti sardi) sono la più classica delle paste sarde. Traggono oirgine dall'alimentazione contadina basata prevalentemente dalla coltivazione del grano. Il termine è un diminutivo di "malloru" che in sardo significa "toro"; nell'immaginario contadino, infatti, la forma panciuta di questa pasta ricordava dei piccoli vitelli grassi. I malloreddus alla campidanese sono un primo piatto, saporito e gustoso, tipico della zona del Campidano, regione meridionale della Sardegna.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

400 g di gnocchetti sardi;
300 g di salsiccia;
1 cipolla gialla;
200 g di pecorino sardo;
300 g di passata di pomodoro;
1 rametto di basilico;
1 bustina di zafferano;
olio d'oliva q.b;
sale q.b.
 

PROCEDIMENTO:

Fate bollire dell'acqua e in un tegame alto imbiondire la cipolla, precedentemente tagliata sottile, con dell'olio. Unite la salsiccia sgranata e fate rosolare per 5 minuti. Versatevi la passata di pomodoro, coprite e fate cuocere a fuoco dolce per circa mezz'ora. Ogni tanto mescolate la salsa e verso fine cottura, regolate di sale, unite poi il basilico e infine lo zafferano. Lasciate insaporire e addensare. Lessate al dente gli gnocchetti e condite con il sugo cospargendo con abbondante pecorino!

 Aiò, bónu appititu!